Artrosi

Artrosi:

L’artrosi, chiamata anche osteoartrosi, è una malattia cronica degenerativa e progressiva che colpisce le articolazioni (strutture deputate a collegare tra di loro le ossa).

Colpisce entrambi i sessi, maggiormente le persone anziane e rappresenta la patologia reumatica più diffusa al mondo.

L’artrosi può essere classificata in:

  • forma primaria;
  • forma secondaria;
  • forma erosiva.

Inizialmente il danno si manifesta sulla cartilagine (struttura che ricopre e protegge le ossa, soprattutto durante il movimento quando aumenta il carico), con cambiamenti di struttura e dimensione di questa, fino alla distruzione a tutto spessore dovuta a una ridotta sintesi di proteoglicani (grandi molecole deputate alla costruzione della cartilagine).

La diagnosi si basa sull’esame obiettivo che valuta le caratteristiche dell’interessamento delle ossa e la presenza di dolore durante la palpazione e il movimento. Gli esami di laboratorio non mostrano significative alterazioni fatta eccezione per l’artrosi erosiva che mostra un innalzamento degli indici di infiammazione. Le indagini radiologiche, invece, pongono una diagnosi di certezza, perché mostrano la riduzione dello spazio articolare.

Le terapie sia mediche che di supporto possono essere:

  • riduzione del peso corporeo con esercizi che rinforzano i muscoli
  • farmaci topici per alleviare la sintomatologia dolorosa
  • farmaci antinfiammatori
  • iniezioni intra-articolari di farmaci condroprotettori che rallentano la distruzione della cartilagine
  • terapia chirurgica nei pazienti che non rispondono a nessun’altra terapia.

I sintomi principali sono:

  • dolore che aumenta durante il movimento e si riduce con il riposo ed interessa una o più articolazioni;
  • deformazioni molto evidenti alle mani con noduli (di Heberden e di Bouchard) a livello delle articolazioni distali;
  • crepitio articolare accentuato durante il movimento;
  • limitazione del movimento.