Alitosi:

L’alitosi è una patologia del cavo orale che provoca talmente tanto imbarazzo da rendere difficili i rapporti interpersonali.

Alla base dell’alitosi possono esserci molteplici motivi: scarsa igiene orale, presenza di particolari batteri sulla lingua – in tal caso generalmente si tratta di alitosi temporanea; l’alito cattivo può essere sintomo di patologie più gravi soprattutto a carico dell’apparato digerente, e in questo caso si può manifestare un’alitosi persistente e c’è bisogno di un’indagine medica per capirne le cause.

In linea di massima, i fattori che scatenano l’alitosi sono:

  • scarsa igiene orale;
  • patologie del cavo orale (gengiviti, carie);
  • microrganismi presenti nella flora batterica della lingua;
  • disturbi gastrointestinali;
  • disturbi respiratori;
  • insufficienza renale;
  • diabete;
  • fumo di tabacco;
  • uso eccessivo di alcol;
  • uso frequente di aglio e cipolla;
  • alimentazione ricca di zuccheri raffinati e povera di sali minerali, sopratutto di zinco.

Come combattere l’alitosi.

  • mangiare alimenti ricchi di fibre (cereali, frutta, verdura), Vitamine B1 e B2 (pesce magro, latte, formaggi, legumi, frutta secca), vitamina C (agrumi, kiwi, fragole, frutti di bosco, peperoni, pomodori), betacarotene e vitamina A (uova, fegato, carote, zucche, verdure a foglia verde), calcio (latticini);
  • curare con attenzione l’igiene orale usando anche filo interdentale e collutorio;
  • bere molta acqua per mantenere idratata la lingua e stimolare la produzione di saliva;
  • masticare le foglie di prezzemolo dopo aver mangiato aglio e cipolla.
  • ridurre drasticamente il consumo di alcol e tabacco.

Oltre ai metodi fai da te per combattere l’alitosi è necessario fare una visita di controllo dall’odontoiatra, e se ciò non bastasse, bisogna rivolgersi anche al gastroenterologo: come abbiamo già detto, spesso l’alitosi è solo un sintomo di altre malattie.

Related Entries